PERCHÉ LO YOGA RIDUCE LO STRESS?

Il nostro Benessere è garantito dal continuo alternarsi di due tipi differenti di sistemi nervosi autonomi: il sistema nervoso simpatico ed il sistema nervoso parasimpatico.

Quando siamo stressati o dobbiamo reagire in fretta a qualche evento si attiva autonomamente il sistema nervoso simpatico mentre quando ci riposiamo e ci rilassiamo si attiva naturalmente il sistema nervoso parasimpatico.

 

 

Questi due sistemi nervosi autonomi si alternano naturalmente durante la giornata in base alle necessità garantendoci la sopravvivenza di fronte ai pericoli e la crescita nei momenti di quiete.

 

 

Se usiamo i muscoli o il respiro in modo vigoroso stiamo attivando il sistema nervoso simpatico che infatti serve a permettere la reazione di attaco/fuga di fronte ad un pericolo.

Per esempio quando vediamo un orso, che ai giorni nostri può essere comparato a quando stiamo per essere investiti da una macchina :), si attiva il sistema nervoso simpatico così dilatiamo le pupille per captare ogni minimo movimento, il battito cardiaco aumenta per pompare più sangue e ossigeno ai muscoli mentre la digestione si blocca così da non consumare energie utili ai muscoli per rispondere velocemente al problema.

 

 

Quando invece il pericolo è scampato e possiamo di nuovo rilassarci, usando muscoli e respiro lentamente e consapevolmente, si attiva il sistema nervoso parasimpatico che ha il compito di portare il sangue agli organi attivando così la funzione digestiva e di crescita/rinnovo del nostro organismo.

 

 

Il problema nasce quando rimaniamo sotto stress continuamente, a causa del nostro stile di vita frenetico, tenendo costantemente in attività il sistema nervoso simpatico (quello dell’orso) facendo così poi fatica a riattivare il sistema nervoso parasimpatico (quello del rilassamento).

Non so se ti è mai capitato, dopo una giornata infinita e frenetica, di arrivare finalemente a casa e di far fatica rilassarti e a staccare la presa!

Questo è un perfetto esempio di difficoltà a riattivare il sistema nervoso parasimpatico dopo un’intera giornata dove ha fatto da padrone lo stress ed il sistema nervoso simpatico.

 

 

Con lo yoga dove il respiro ed i movimenti sono lenti e consapevoli torniamo ad accendere il nostro sistema nervoso parasimpatico così da portare sangue, ossigeno e nutrimenti a tutti i nostri organi interni, oltre che a lasciare andare le tensioni e raggiungere il rilassamento.

In realtà durante la pratica dell’Hatha Yoga andiamo a riequilibrare il naturale alternarsi del sistema nervoso simpatico con quello parasimpatico.

Infatti durante una lezione non devono mai mancare questi tre punti: Sfidare il corpo ad imparando nuove posizioni (attivando così il sistema nervoso simpatico attraverso lo sforzo muscolare) Calmare la mente ed il corpo attraverso respirazioni, asana semplici e rilassamenti come per esempio shavasana tra un’asana e l’altra (attivando così il sistema nervoso parasimpatico) Osservare ed essere consapevole delle differenze tra questi due differenti momenti

 

 

Con una pratica costante noterai che dopo un momento o una giornata di stress diventerà sempre più facile lasciar andare le tensioni e rilassarsi per godersi la quiete del momento presente.